vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Gruppo GIL - Gruppo Interdisciplinare sui Luoghi d’origine

Il gruppo ha analizzato, con metodo interdisciplinare, circa 200 mappe disegnate da altrettanti intervistati cui è stato chiesto di rappresentare visivamente il proprio luogo d’origine.

Il gruppo GIL (Gruppo Interdisciplinare sui Luoghi d’origine) si è costituito all’inizio del 2015 intorno a un progetto che ha coinvolto tre docenti del Dipartimento di Filosofia e Comunicazione, Maria Pia Pozzato (coordinatrice del gruppo) (M-FIL/05 FILOSOFIA E TEORIA DEI LINGUAGGI), Alessandra Bonazzi (M-GGR/01 GEOGRAFIA) e Emanuele Frixa (M-GGR/01 GEOGRAFIA); quattro dottorandi del DOTTORATO IN SEMIOTICA (diretto da Patrizia Violi): Enzo D’Armenio, Paola Donatiello, Margherita Murgiano e Giulia Nardelli; un ricercatore dell’Università di Modena e Reggio Emilia, Federico Montanari (SPS/08 SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI); e una psicologa clinica Giulia Mazzeo (Scuola Bolognese di Psicoterapia Cognitiva (SBPC), connessa alla European Association for Behavioural and Cognitive Therapy (EABCT)).

Specificità del progetto: Il gruppo ha analizzato, con metodo interdisciplinare, circa 200 mappe disegnate da altrettanti intervistati cui è stato chiesto di rappresentare visivamente il proprio luogo d’origine. Il rilevamento è avvenuto prevalementemente presso sedi universitarie italiane (Bologna, Pordenone-Urbino, Modena-Reggio Emilia, Roma la Sapienza) e la University of Oregon., dove Maria Pia Pozzato ha passato parte del suo semestre sabbatico (gennaio-giugno 2015) al fine di estendere l’indagine a una popolazione di studenti statunitensi.

Pubblicazione: La ricerca sarà pubblicata nella primavera 2017 con il titolo Visual and Verbal Representations of Places of Origin. An Interdisciplinary Inquiry, presso la collana Perspectives in Pragmatics, Philosophy and Psychology di Springer, con un contributo del Dipartimento di Filosofia e Comunicazione per la cura dell’edizione inglese.

Proseguimento del progetto nell’ambito della ricerca finanziata: Un approfondimento della ricerca è previsto all’interno del Progetto di Ricerca di Interesse Nazionale (PRIN) che ha ottenuto nell’autunno del 2016 il finanziamento del Ministero per la Ricerca italiano.Tale progetto, intitolato, Cognition and Performativity, è guidato dal prof. Antonino Pennisi dell’Università di Messina e coinvolge le Università di Parma, Milano, Bologna, Roma, Napoli, Catania e Palermo.

Filiazioni: Il gruppo GIL è fra quelli che hanno fondato (Albi, luglio 2015) l’associazione internazionale Fedros (Fédération Romane de Sémiotique, http://mediationsemiotiques.com/fedros) cui appartengono ricercatori provenienti da vari paesi europei, sudamericani e nordafricani che si riconoscono in un ambito di ricerca in lingue neolatine.